Paola, un'Escort Spagnola di 23 anni a La Vie en Rose


04 marzo 2014  - 
0
Condividi
Paola, un'Escort Spagnola di 23 anni a La Vie en Rose

Oggi intervistiamo a Paola, una giovane spagnola di 23 anni.

In primo luogo, spero di continuare a lavorare come minimo come nel 2013. L'anno scorso ho avuto molti clienti e a partire di novembre ne ho avuti ancora di più, quindi spero che nel 2014 continueranno ad aumentare.

Da quanto tempo è un'Escort? 

Sono quasi tre anni; iniziai ai diciotto anni, quando arrivai in Spagna. Avevo già intenzione di dedicarmi a questo lavoro quando ero nel mio paese, e lì ho potuto lavorare in uno dei migliori posti del settore, proprio come La Vie en Rose e mi sento molto a mio agio con la mia professione.

Adoro il mio lavoro!

Cos'è quello che le piace di più di essere un'escort?

Una vita allegra e senza preoccupazioni, con molti soldi in tasca, e senza impegni.

Cosa pensa del sesso?

È il modo in cui mi guadagno il pane per vivere, sono i miei soldi, ed è anche un modo per conoscere molte persone, per esempio le mie colleghe, che vengono da molti paesi diversi. Inoltre, mi piace moltissimo, perché ovvio, in questo lavoro deve piacerti moltissimo.

Qual è l'esperienza che ricorda meglio?

Ne ho molte in testa in questo momento! (ride), ma forse quella che mi colpì di più fu un trio, ma non con una coppia (uomo e donna), senonché con due uomini. È qualcosa che poche donne provano, perché è malvisto, sa che si critica sempre alle persone che fanno cose fuori dal comune. Non mi era manco passato per la testa, ma un sabato presi appuntamento con un cliente che conoscevo già, e mi propose di invitare un altro amico, e vederci tutti e tre insieme per andare a prendere qualcosa da bere a La Vie en Rose e poi andare a una delle migliori camere.

Ci siamo visti alle dieci e mezza, mi ricordo tutto perfettamente, ci prendiamo qualcosa da bere, mi presenta al suo amico che arrivò un pò più tardi, a me piaceva il mio cliente, e mi piaceva anche il nuovo arrivato. Avevano quaranta cinque anni circa, ma ciò nonostante erano molto belli e molto educati, e anche se me la stavano per mettere uno avanti e l'altro dietro, sono sempre stati molto simpatici e gradevoli.

Cosa successe quando siete entrati in camera?

Come le avevo già detto, avevamo bevuto dei drink, ma non molti: eravamo coscienti di tutto quello che stava succedendo. Io solamente mi sono fatta trasportare, fin dall'inizio ero nel bel mezzo di due uomini: uno era davanti, mi stava baciando il collo, mi stava toccando il seno con una mano, e l'altra la metteva sotto la gonna; quello che stava dietro mi stava togliendo le calze e stava spingendo i suoi fianchi sul mio culo. Erano entrambi molto eccitati e ce l'avevano molto duro. A entrambi ho chiesto che se volessero qualcosa, me lo dovevano solamente chiedere, perché in realtà mi stava piacendo ed ero disposta a fare qualsiasi cosa senza esitazioni. Quando io iniziavo a sbottonare il pantalone a uno di loro, mentre l'altro mi toccava le tette; mi spogliarono con molta calma, e uno mi chiese di inginocchiarmi. In quel momento tutti e due erano nudo, a me stavano piacendo i loro corpi: depilati, belli, curati. Si misero uno al lato dell'altro e mirarono verso la mia faccia con i loro cazzi. Io, istintivamente, iniziai a succhiare e a succhiare, a destra e a sinistra, mi piaceva da morire, avevano un ottimo sapore, e loro stavano godendo da morire. Dopo mi chiesero di sdraiarmi sul letto a gambe aperte e in quel momento uno iniziò a leccarmi la fica mentre l'altro si masturbava mentre ci guardava. Io ero bagnatissima, molto a mio agio con loro e stavo godendo al massimo con due begli uomini che sapevano fare di tutto molto molto bene. Dopo, uno iniziò a scoparmi, mentre l'altro mise il pene fra i miei seni e me lo metteva in bocca. Che piacere! Si parla sempre di un uomo che gode di due donne, ma una donna che gode con due uomini è anche una bomba, lo consiglio a chiunque. Dopo aver fatto tutto questo, si scambiarono, e fu così dopo un bel pò. Il mio cliente, quello che già conoscevo, mi disse che arrivò il momento e mi chiese se fossi preparata a scopare con due uomini al tempo stesso. Risposi di sì, che ero molto eccitata perché non l'avevo mai fatto e ne avevo molta voglia. Quindi si sdraiò sul letto e mi sedetti su di lui, iniziammo a scopare, e nel fratemmpo l'amico si mise dietro di me e me la mise nel culo molto dolcemente, seguendo il mio ritmo e sapendo molto bene quello che faceva. Loro si muovevano molto lentamente all'inizio in modo tale da abituarmi alla doppia penetrazione, e poi andavano sempre più veloce. Siamo venuti nello stesso momento, io non so quante volte, forse cinque o sei. Fu, non so come spiegarlo, fu qualcosa... Fuori dal comune. Un'esperienza sessuale imbattibile per una donna.

E dopo un feeling e una chimica così intensa, cosa avete fatto?

Dopo ci siamo fumati una sigaretta e siamo rimasti sul letto a bere una bottiglia di champagne. Era la prima volta per tutti e tre, e fu veramente indimenticabile. Mi piacque da morire, ma credo che una donna debba fare queste cose con degli uomini che la vogliano trattare bene e che lo sappiano fare, perché altrimenti possono fare molto male se non si fa attenzione.

Consiglia quest'esperienza?

Sì, a tutte le donne, anche se immagino che dovranno farlo in una città che non sia la sua, o addirittura in un paese che non sia il suo, perché agli uomini non piacciono le donne così liberali, le chiamano puttane, quando in realtà l'unica cosa che loro vogliono è comportarsi con la stessa libertà degli uomini. Devono buttarsi, la vita è breve e un'esperienza così non bisogna lasciarla andare. Io godetti un sacco e la ripeterei, ma non con qualsiasi paio di uomini. Lo capisce? È una cosa fuori dal comune, è al di fuori di tutto quello che una fa nella sua vita. Proprio per questo bisogna provarla. 

04 marzo 2014  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.