Ma cosa vogliono le donne?


09 giugno 2014  - 
0
Condividi
Ma cosa vogliono le donne?

Nonostante si siano svelate diverse realtà femminili, è anche vero che, anche se una può sentirsi del tutto a suo agio con una coppia stabile che le dia sicurezza ed intimità, arriverà un momento in cui il desiderio sessuale sparirà e questa mancanza si potrà risolvere solo con un nuovo amante.



Quello che cerca un uomo quando si eccita è ovvio. In generale, il suo desiderio sessuale si ripete, è diretto e sostenuto. Se gli facciamo vedere del sesso gay a un uomo etero, quest'ultimo reagirà in modo molto freddo, o forse non reagirà affatto, ma se gli facciamo vedere del sesso etero, mostrerà subito fisica ed emozionalmente che gli piace. Quindi, con gli uomini non c'è margine d'errore: se gli piace, si arrapa. Fine della storia.



La pillolina blu, il viagra, e il suo grande successo mostrano che è estremamente facile eccitare a un uomo; è un meccanismo molto semplice in cui la corrente sanguinea genitale aumenta e provoca l'erezione. Ciò vuol dire che c'è il desiderio.



In una donna è molto diverso. Se misurassimo il desiderio sessuale femminile attraverso la lubrificazione della vagina, potremmo vedere che risponde al vedere due donne, due uomini, o un uomo e una donna che scopano. Ma la questione risiede proprio lì: cioè nel fatto che la donna può eccitarsi sessualmente, ma può anche non volere del sesso. Per questo non esiste un viagra femminile, perché l'eccitazione fisica non indica necessariamente l'eccitazione mentale. È anche probabile che fisicamente si sta lubrificando, ma ciò non significa che una donna voglia scopare immediatamente, mentre un uomo, quando ce l'ha duro, significa solo una cosa: sesso.



Tutto questo potrebbe svelare la ragione per cui un uomo si sente soddisfatto con del sesso a pagamento, e frequentare la compagnia di escorts di lusso gli è più che sufficiente per sentirsi bene con sè stesso.



Quello che vuole una donna



Da un lato, è evidente che le donne cercano l'intimità e la vicinanza con la persona con cui fanno sesso, e questo risulta strettamente vincolato al loro sesso. Se riflettiamo e pensiamo alle ragioni biologiche dietro a tutto questo, le donne hanno un solo utero per poter ospitare il feto, quindi devono scegliere molto bene il loro compagno sessuale. Inoltre, per loro il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili è maggiore, quindi devono essere più premurose nella scelta del compagno.



Dall'altro, l'orgasmo femminile ha bisogno di più tempo, quindi le possibilità di godere a pieno in una sveltina sono molto minori rispetto a lui, che normalmente viene molto velocemente. La donna che ha voglia di attutire tutto questo, e di godere a pieno dell'uomo con cui vada a letto, sceglierà di conoscerlo prima di andarci a letto. In un certo qual modo, le donne sono "programmate" biologicamente per avere rapporti non solo sessuali. Da lì che alcuni scienzati sottolineano che le donne sono fatte per la monogamia e per il matrimonio, perché cercano questa stabilità e ricevono molto più piacere sessuale in un rapporto di fiducia che con uno sconosciuto.



Problema risolto?



Per niente. Ci sono studi in cui si è detto alle donne che l'informazione era assolutamente confidenziale e che potevano raccontare tutta la verità sulla loro vita sessuale senza nessun tabù. Risultato? Le storie che raccontarono sono molto simili alle storie che gli uomini raccontano pavoneggiandosi davanti ai loro amichetti.



Infatti, se le donne potessero essere sicure di non ricevere nessun danno e che saranno soddisfatte sessualmente, farebbero tanto sesso quanto gli uomini. Qualche scienzato segnala che la tipica gelosia maschile esiste perché le donne sono infedeli, sennò perché il maschio possiede questa caratteristica? Perché la natura dovrebbe allarmare la sua specie senza nessun motivo?



C'è da dire anche che la natura ha programmato gli umani in modo tale da creare una "gara di sperma". Cosa significa? Significa che l'evoluzione ha fatto sì che le donne cerchino più di un compagno sessuale durante la loro tappa fertile, in modo tale che ci sia questa "gara di sperma" e che arrivi solo il migliore all'ovulo. Infatti durante i giorni fertili, molte donne vanno a letto con gli uomini che hanno un'ottima qualità di sperma, ma sono molto poco consigliabili come coppia, perché non sono monogami.



Loro vogliono un rapporto, ma si divorziano di più



Le donne cercano e si sentono più a loro agio in un rapporto sentimentale, ciò nonostante iniziano i processi di divorzio più spesso degli uomini, ed hanno molte meno possibilità di trovare salute, felicità e ricchezza nel matrimonio rispetto agli uomini. Molte sono quelle che si sentono legate al loro compagno, ma non vedono in lui un compagno sessuale. Quando una donna diventa adulta e quindi diminuisce sia la libido, sia l'interesse sessuale per il suo compagno con cui sta da anni.



Le cose buone le scocciano



Se la donna sarebbe così preparata alla monogamia e il matrimonio, perché moltre non sentono nessuna passione per un uomo buono e fedele, e decidono cercarla in scappatelle sessuali di cui nessuno sa niente?



Le nuove ricerche dicono che lo stereotipo della donna con un compagno sessuale da cui trarre intimità e monogamia si sta smontano per prendere posto a una sessualità energica, flessibile, complessa e ribelle.



Quanto più eccitate, meglio



Al giorno d'oggi molte donne fanno più sesso di prima, e lo fanno sia con uomini, sia con donne. Mentre gli uomini più eccitati sono, più si focalizzano su un solo oggetto sessuale, le donne, al contrario, quanto più eccitate, più sono aperte a provare novità e provarlo, ad esempio, con una donna.



Vogliono sentirsi desiderate



Infine, possiamo dire che le donne sognano un uomo che le danno piacere e le facciano sentire profondamente desiderate, e un uomo sogna una donna a cui poter far impazzire dal piacere. Dopotutto le donne non sono gelose di quella ragazza che nessuno desidera, anche se ha molti orgasmi, bensì di quelle che tutti desiderano.



Nonostante si siano svelate diverse realtà femminili, è anche vero che, anche se una può sentirsi del tutto a suo agio con una coppia stabile che le dia sicurezza ed intimità, arriverà un momento in cui il desiderio sessuale sparirà e questa mancanza si potrà risolvere solo con un nuovo amante.

09 giugno 2014  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.