Le stupidaggini della televisione e del cinema sulle escorts


01 ottobre 2015  - 
0
Condividi
Le stupidaggini della televisione e del cinema sulle escorts

I mass media raccontano sempre quello che gli pare e piace. Farci il lavaggio del cervello e rafforzare gli stereotipi sono due delle sue attività favorite. Donne, uomini, animali e cose, addirittura alieni, non si liberano da quest'ossessione. Le donne di tutto il mondo subiscono un vero e proprio maltrattamento della loro immagine, che è quella forzosamente sessuale ed ovviamente anche le escorts ricevono la loro dosi di stereotipo ingigantito. Andiamo ad approfondire un po' di più l'immagine che il cinema e la televisione proietta sulle escorts e le puttane a Barcellona e nel resto del mondo.

Ci siamo riuniti con alcune delle dame di compagnia che si prostituiscono a Barcellona. Le escorts egiziane e le escorts catalane, fra molte altre, ci hanno aiutato a buttare giù alcune stupidaggini che i mass media gli attribuiscono. 

Puttane, escorts, mafie ed omicidi

Alcune delle escorts straniere che possiamo trovare qui sono escorts egizianeescorts colombiane o escorts venezuelane; vengono da paesi lontani, ma non per questo sono tutte vincolate alla mafia. Uno dei migliori aspetti di scopare con un'escort che è si dedica ad essere puttana di sua spontanea volontà; non possiamo dire la stessa cosa per quelle che si prostituiscono per strada, o nei peggiori postriboli del paese. Il cliente, anche se fa finta di niente, sa che se paga per del sesso in uno di quei posti, probabilmente sta contribuendo al traffico di persone e sta anche arricchendo la mafia. 

Film come "American gigolo" o molte serie di televisione vincolano l'immagine delle puttane con quella del crimine, ma nel mondo delle escorts non dev'essere necessariamente così. I loro clienti non sono mafiosi, assassini in serie oppure ragazzacci con pistole placcate in oro. 

Puttane a Barcellona ed happy ending 

Nel post di oggi non ci riferiamo all'happy ending come il venire dopo un massaggio, bensì come il fine della carriera di un'escort che trova il vero amore e tutte queste cose noiose. 

Il cinema e la televisione ha incrementato quest'immagine tragica della vita delle puttane e delle escorts, perché molte poche volte c'è un happy ending per loro. In realtà, da quello che ci racconta l'escort colombiana, è che ci sono escorts e puttane che combinano bene il loro lavoro con un rapporto sentimentale, hanno indipendenza economica e mantengono la testa a posto nonostante tengano una vita accelerata.

"Leaving Las Vegas" è uno di quei film che lasciano un po' la bocca amara sul destino della protagonista, una puttana, e il suo ragazzo non fa nemmeno una bella fine. La vicenda della povera ragazza ha unito il fatalismo con la vita delle puttane. 

Le puttane sono "amichette"

Anche se stiamo chiacchierando con escorts straniere, ci prendiamo un cocktail al bar de La Vie en Rose, puttane ed escorts non hanno tempo per riunirsi e stringere amicizia. L'escort venezuelana riconosce che le piacerebbe avere più tempo libero per conoscere ad altre escorts, ma molto raramente si conoscono le une alle altre più in là della foto del profilo nella web. 

E di sicuro il lettore sta pensando nella classica competitività femminile, bene. Se è così, lei conosce qualcosa di molto caratteristico delle donne. Cosa fanno tre donne su un'isola deserta? Beh, si uniscono le prime due e criticano all'altra. La barzelletta ha un fondo di verità, le escorts sono molto competitive. La bellezza, lo stile, i soldi, il lusso e i loro servizi, qualsiasi caratteristica serve per poter mettere in rilievo che sono delle tigri e difenderanno il loro territorio con tutta la loro forza. 

Beh, visto tutto ciò, no, le escorts a Barcellona e le puttane non sono amiche e non si aiutano le une alle altre. Ognuna di loro si dedica a quello che fa e cerca di mantenere i propri clienti vicino alle sue calze, che non vadano, loro e i loro soldi, con un'altra. 

È probabile che le escorts colombiane si aiutino fra di loro, così come le escorts egiziane o le escorts catalane, ma non è una rete sociale generale. 

Tutte le escorts fanno uso di droga

No, assolutamente no. Fra le escorts mature e le escorts spagnole ci sono quelle che si prendono cura del loro stato fisico e la loro salute; le droghe e l'alcol non sono parte della loro routine. Ovviamente ci sono occasioni, così ci racconta l'escort cubana, che il cliente ti invita a una festa privata e da lì si beve alcol, ma non in tutti gli appuntamenti succede. Ci sono clienti che intendono il loro appuntamento con una dama di compagnia a Barcellona come il momento in cui ricevono il suo massaggio erotico, si rilassano e fanno sesso senza aver bisogno di alcol o droghe. Altri preferiscono prendersi una flute di champagne prima di fare sesso o hanno bisogno di droghe, ma ciò non significa che tutte le escorts siano disposte a farsi di droghe. 

Il fatto di essere escort o puttana non implica fare uso di alcol e di droghe. Se sta pensando di prendere appuntamento con una dama di compagnia a Barcellona può prima chiederle come sarà il suo incontro, in modo che sia così come a lei piace. 

Attenzione con Photoshop

Un altro stereotipo sul mondo delle escorts è che sono tutte delle bonazze. In realtà molte foto non corrispondono alla realtà e l'escort italiana è la prima che ce lo dice. Ci sono pagine web che truccano esageratamente la foto, addirittura ci sono puttane che si annunciano con foto che non sono sue. Poi il cliente si porta una sorpresa enorme. 

Anche se in questa riunione di oggi con l'escort venezuelana, l'escort cubana, l'escort spagnola, l'escort catalana e l'escort egiziana si può affermare che la realtà supera la finzione della web e che sono ragazze bellissime, con delle curve mozzafiato e dei sorrisi magnifici. Cosa nasconderanno sotto i loro attillati vestiti? 

01 ottobre 2015  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.