La Zoofilia ed altre stravaganze umane


25 novembre 2014  - 
0
Condividi
La Zoofilia ed altre stravaganze umane

È proprio vero che noi umani abbiamo peli sullo stomaco, e li abbiamo sempre avuti. E se ci reprimono, iniziamo a fare cose strane, perché anche se trattiamo la tematica della zoofilia con rispetto, come succede con tutte le tematiche trattate nei nostri posts, bisogna dire che proprio la zoofilia non è la pratica sessuale più normale del mondo. Ciò nonostante, la zoofilia, cioè fare sesso con animali, non è affatto una novità.

Oggi trattiamo l'interessante tematica della zoofilia a partire da una notizia. Pochi giorni fa, il giornale inglese Daily Mail pubblicava che in Danimarca hanno proibito il sesso con animali, perché molti dei turisti che vanno al paese dei vichinghi cercavano di mettere mano a un cane, una giraffa o a una scimmia. Il divieto, non poteva essere in un altro modo, l'ha proposto il Ministro di Agricoltura Dan Jorgensen, dando l'irrefutabile argomento del fatto che gli animaletti non sono capaci di poterci dire se gli piace o no, o almeno in modo sufficiente da farsi toccare. Ha ragione il ministro!

Liberazione sessuale?

La liberazione sessuale dei paesi del nord Europa è al di sopra del resto del mondo; quest'ultimo subisce ancora l'influenza di un maschilismo imperante e di una forte repressione religiosa. Sì: i nordici e gli scandinavi sanno il fatto suo sulla tema sesso e sanno, soprattutto, che reprimere gli istinti non è affatto una buona idea; un esempio lampante sono i sommi sacerdoti delle religioni del pianeta, ossessionati dal fatto che nessun uomo si azzardi a toccarsi la cappella (già che ci siamo) e che nessuna donna si possa riconoscere come un essere sessuale (o almeno, sessualmente uguale a un uomo).

Qualunque sia la ragione, la zoofilia iniziò a presentarsi come una pratica "normale" in Danimarca, ma non sarà che stanno esagerando con tutta questa liberazione sessuale? Si saranno scocciati gli umani di scopare fra di loro? In alcuni casi, non ci sembra affatto strano.

In Germania e in Svezia hanno proibito la zoofilia da poco, mentre che in Finlandia, in Romania e in Ungheria mettere mano agli animaletti continua ad essere legale. 

Capre, agnellini, cani...

In realtà, se uno va d'accordo con quelli della sua specie, ci sono tante opzioni da poter scegliere. Flirtare con una capra, un agnellino o un cane potrebbe avere un unico fattore positivo: si può ovviare il corteggiamento. Ma ci chiediamo se poi non gli mancheranno i nostri baci alla francese.

Cosa potrebbe portare un umano a sentire attrazione verso degli animali, se fra noi umani ci sono dee del sesso e bonazze ovunque? Non lo sappiamo, perché non siamo psichiatri, ma potrebbe darsi il caso in cui uno si senta profondamente rifiutato dalla propria specie, o forse in testa gli manca qualche rotella, o che gli piaccia andare oltre e scoprire cose strane. 

Le puttane e la pioggia autunnale

Fra tutte le cose che si possano fare sul piano sessuale, forse andare a puttane è la più scelta dagli uomini e la più normale.

Per adesso, escorts d'agenzia, escorts a hotel, escorts tatuate o escorts colombiane offrono un intenso piacere e delle torride esperienze. Ci sono alcune di loro che offrono nel loro catalogo di pratiche sessuali qualche parafila, come ad esempio, la pioggia d'oro.

Ma, cos'è la pioggia d'oro? Osservare la pioggia in un pomeriggio autunnale in compagnia di un'escort pornostar? Beh, potrebbe essere un bell'eufemismo. Ad alcune persone gli eccita da morire vedere come qualcuno faccia pipì, ed altri vanno addirittura oltre e impazziscono nel farsi fare pipì addosso. Una pioggia autunnale, dalle tonalità dorate, una vera e propria intimità.

L'uso di costumi è un altro dei servizi sessuali delle escorts, ci sono alcune che hanno una fervida immaginazione che cade a fagiolo per coloro che bramano nel liberare la donna che hanno dentro di loro, ad esempio.

Il cliente si traveste, l'escort anche. Che divertente! Viva i travestimenti e i giochetti sessuali per tutti! Vogliamo libertà sessuale al 100% per poter chiedere alle escorts che ci facciano sentire uomini e donne vere, liberati a base di lubrificanti, frustre, biancheria intima di pizzo nero e visi invasi dalla passione. Che mondo felice! 

Escort indipendente: io vado oltre

Chiacchieriamo con un'escort indipendente che ogni tanto va a La Vie en Rose durante il week end e le chiediamo la sua opinione sulla zoofilia: "ci sono alcuni clienti che viaggiano in tutte le parti del mondo possibile, e lo fanno così tanto che alla fine si convertono in fantasmi, anonimi ovunque, fanno sesso con escorts mature, escorts tatuate, escorts universitarieescorts di lusso, pigliano quello che capita, una ed un'altra volta ancora. Il loro limite si allontana sempre di più, ed in ogni appuntamento hanno bisogno di andare oltre per sentire del piacere e venire. Questo tipo di clienti possono essere stufi di scopare davanti e dietro, per questo non mi sorprende che possano crearsi dei club di zoofilia in Danimarca e quindi, cosa fanno? Ci vanno e lo provano. L'immaginazione, la fantasia, le nostre voglie possono arrivare a limiti imprensabili. Le escorts e le puttane ci dedichiamo a soddisfare quelle voglie, a molti non li soddisfa scopare a casa, e in alcuni casi non li soddisfa neanche con un'escort che sia una sex bomb esplosiva e bellissima. Hanno bisogno di più, per questo è lì dove nasce la zoofilia, cioè con il bisogno di fare cose proibite che devono rimanere assolutamente in segreto, perché in fin dei conti andare a puttane è abbastanza normale fra gli uomini, e anche fra una piccola percentuale di donne." 

Quindi anche le donne vanno a puttane... Ci sono escorts per donne? Molto interessante! Lo tratteremo nel post successivo. 

25 novembre 2014  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.