Feticismi


02 dicembre 2015  - 
0
Condividi
Feticismi

Feticismiil sesso occulto

Le escorts a Barcellona sono dame di compagnia preparate a tutto ciò che richiedano i loro clienti. Sanno che devono soddisfarli rispondendo ai più alti standard. Non è facile godere e far godere con un anale profondo, un BBJ o una cravatta del notaio. Cosa fa un'escort a Barcellona quando arriva da lei un uomo capriccioso a cui piacciono i feticismi? Vedremo qual è il percorso su alcune parafilie (adoriamo questa parola!) che ci sono fra le lenzuola.

Oggi pomeriggio chiacchieriamo con le escorts spagnoleescorts catalane ed escorts straniere sui feticismi e i feticisti. Quando una si dedica al business del sesso a pagamento ed ha molti clienti, sa che può trovarsi davanti a qualsiasi richiesta. Secondo l'escort venezuelana questa è una dei migliori aspetti di essere puttana a Barcellona,  non si scoccia mai a letto e sottolinea che il pompino e il sesso vaginale sono un po' noiosi. 

L'escort egiziana ci racconta che il sesso a pagamento implica un alto livello di fiducia; devo ascoltare cose che non si azzardano a dire alle loro mogli o alle loro ragazze. Sono dei vulcani traboccanti di passione, ma la pressione sociale e la loro immagine di macho alfa gli impedisce di comprare un vibratore, portarlo a casa e chiedere a sua moglie che glielo metta in culo, per esempio.

Prima di impazzire, questi uomini ricorrono alle mani esperte delle escorts e le puttane a Barcellona, e parlano apertamente delle loro fantasie più sporche e perverse. L'escort matura ci racconta che ha avuto grandi sorprese a letto e che, a volte, l'ultima cosa che cerca da un uomo è scopare e che l'appuntamento è più una questione di dominazione, di giochi di ruoli, di costumi o di oggetti che eccitano al cliente: peluche, manichini, fingersi dei neonati usando dei pannolini o cercare il massimo dell'eccitazione usando la sangue. In qualsiasi caso, se l'escort ha il ciclo, è perfetto! 

Mi eccitano le statue 

Se qualcuno si eccita davanti al Davide di Michelangelo o all'Apollo che persegue a Dafne di Bernini, si può intendere questa parafilia agalmatofilia (dal greco agalma, "statua", e -philia φιλία, "amore"); si riferisce a chi sente eccitazione sessuale con la visione o il tatto di sculture, manichini o bambole. Può darsi che da lì derivi il successo delle bambole gonfiabili? Non si può paragonare una bambola gonfiabile con le sculture qui sopra citate! 

L'escort cubana ci racconta che tenne un appuntamento con un cliente che aveva questa parafilia. Il suo feticismo era passeggiare in giro per i giardini pieni di sculture che si ispiravano nella Grecia classica, ma... Come poteva richiedere ed adattare questo feticismo a una camera di lusso de La Vie en Rose

Molto semplice. L'escort cubana accettò di accompagnare il cliente in una delle sue fantasie. Sposato, con dei figli e un lavoro con un'enorme carica di responsabilità. Ma al tempo stesso, aveva una grande sensibilità per l'arte, nello specifico la scultura, e un giorno, mentre visitava un famoso museo di Roma, sentì così tanta eccitazione con le sculture che dovette cercare il primo bagno pubblico per masturbarsi. Presero un volo ed andarono a Firenze, dove, dopo aver visto le più famose gallerie d'arte, cercarono un posto appartato, ai piedi di una statua di Minerva. Lui toccava la statua, lei gli fece il BBJ migliore di tutta la sua vita. 

Il manichino dei miei sogni

L'escort italiana ci racconta sulla sua esperienza con un feticista dei manichini. L'escort italiana è bellissima, il suo viso è perfetto, quasi da sembrare non reale. Troppo bello. Il suo cliente le confessò il motivo del suo appuntamento, dicendole che desiderava che si truccasse come un manichino e che si comportasse come un manichino, cioè: non doveva fare niente, nemmeno il minimo gesto, né un gemito, né un po' di sensazione, niente, assolutamente niente. Il cliente la fece stare in piedi come in una vetrina mentre la toccava e la leccava. La spogliò, la mise contro la parete dove si eccitò, mentre si strusciava su di lei fino a venire. L'escort italiana ci racconta che non ci sono molti clienti simili e che realmente è un'esperienza diversa, ma le piacque provarla e l'uomo rimase molto soddisfatto, tanto che dopo aveva voglia di ripetere. 

Vieni qui, bambola

L'escort colombiana e l'escort spagnola hanno trascorso un appuntamento con dei clienti in cui erano in tre: loro, il cliente e... Una bambola. Ha preso parte di un trio come se fosse una persona in più. L'escort spagnola ci racconta che avevano preso appuntamento in un hotel per fare un trio e dovette far finta di niente quando vide che la terza invitata usciva da una valigia e doveva gonfiarsi. Fra molte risate, ci dice: "Devo dire che la bambola era molto bella!". Il cliente si eccitava da morire mentre vedeva che facevano un sessantanove; mentre penetrava il culo a una voleva già l'altra in bocca e così via dicendo. 

L'escort colombiana visse la stessa situazione, riconosce che non le da' fastidio, anzi, le sembrano interessanti queste pratiche anche se lei non si definisce come un'agalmatofilica. È vero che quando vede un uomo che gode così tanto, anche lei si eccita di conseguenza. 

Come diciamo sempre: de gustibus! Viva il sesso fra adulti che va al di là del vanilla sex! Non perda i nostri ultimi post in cui vedremo dei feticismi molto interessanti. Le dame di compagnia a Barcellona sono disposte a sperimentare con un uomo avido di nuove esperienze fra le lenzuola del piacere. Con le escorts spagnole, escorts catalane ed escorts straniere, l'uomo non deve per forza fare le stesse cose di sempre. Loro lo accompagneranno oltre il sesso tradizionale. 

02 dicembre 2015  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.