COSE DA CONSIDERARE PRIMA DI FARTI FARE UN POMPINO

Se una donna vuole tenersi stretto il suo uomo, non deve fare nient’altro che dell’impressionante sesso orale. Semplice. Proprio per questo potremo darti più di un consiglio e di un trucco se vuoi sapere come poter fare un blow job.

01 luglio 2017  - 
0
Condividi
COSE DA CONSIDERARE PRIMA DI FARTI FARE UN POMPINO

Come tutto nella vita, anche il sesso orale è una questione di passione. Anche se ci piace cosa ci stanno facendo lì sotto, non è detto che la nostra compagna potrebbe farlo meglio. Se una donna vuole tenersi stretto il suo uomo, non deve fare nient’altro che dell’impressionante sesso orale. Semplice. Proprio per questo potremo darti più di un consiglio e di un trucco se vuoi sapere come poter fare un blow job.

C’è di tutto un po’

Una delle prime cose che bisogna considerare quando si parla di pompini, è che ogni uomo gode in un modo diverso. Non c’è una sola regola d'oro per poter trionfare. Quello che fa arrivare uno all’orgasmo, per un altro è solo un riscaldamento. Quello che vuole uno è uno sguardo lascivo, per altri invece è sentire una lingua arrapata. Ma è anche vero che c’è un denominatore comune a tutti. Tutti vogliono vedere come la sua compagna ingoia il proprio sperma in modo inaspettato, come se fosse una chewing gum.

Se ti piace il suo pene, ti piace anche lui

Così come la vagina, il clitoride, la vulva e tutto il resto delle parti che formano parte dei genitali femminili, anche quelli maschili sono molto sensibili. Tutto: dalla punta del pene, fino alla base, passando per i testicoli e l’ano; tutto forma parte dell’esperienza del sesso orale.

Quando si da’ del piacere a un uomo non è così importante che ti piaccia molto il suo pene. La saliva, le mani, la lingua e le labbra, il petto e i testicoli, tutto deve formar parte del pompino che lui non dimenticherà mai.

Approfitta del fatto che le donne siano brave nel multitasking, siamo sicuri che possono usare tutti gli elementi per ottenere il loro obiettivo. Devono solo mettersi a loro agio ed iniziare con entusiasmo.

Piacere allo stato puro

Il sesso orale si può usare in due modi: il primo, come uno straordinario riscaldamento e, il secondo, come un’esperienza intima estremamente piacevole che culmina con un orgasmo. Ma questo non succede sempre. Per arrivarci, il sesso orale deve farsi appassionatamente e con le tecniche giuste. Come abbiamo già detto, dobbiamo adorare quello che stiamo mangiando e non tanto alla persona.

Un altro trucco per rendere un pompino indimenticabile è non pensare di farlo per ricevere in cambio del sesso orale, o altrimenti è meglio farlo direttamente fino a quando non abbiamo ricevuto. Anche se sembra una bugia, ci sono molte persone che rovinano la loro sessione di sesso orale con questo tipo di cose. Alla fine non pensano nel dare piacere, bensì solo nel riceverlo e questo rende il sesso orale poco allettante e da dimenticare.

Quanto più bagnato è, meglio è

Così come l’uomo sperimenta molto più piacere quando introduce il suo pene in una vagina bagnata, si gode ancora di più il sesso orale quando è bagnato. Come già sappiamo, esistono decine e decine di lubrificanti, ma nessuno si può paragonare alla saliva. Più naturale e meno appiccicosa, è il modo perfetto per bagnare il pene. Una volta fatto questo, le mani, le labbra e il petto scivolano come dei pattini sul ghiaccio. Pure una birra può aiutare a mantenere la bocca bagnata e disposta a dare piacere.

Come evitare il torcicollo

A volte può sembrare scomodo per il collo, per questo è importante calibrare la posizione. Quella migliore è stando in ginocchio davanti a lui o quando è comodamente seduto su una poltrona. Se sei già esperta col blow job, puoi farlo in ginocchio mentre lui è sdraiato. Per alcune persone il fatto di inginocchiarsi di fronte a qualcuno può sembrare da sottomessi e poco appetitoso. Ciò nonostante, altri godono nel vedere quella dimostrazione di sottomissione. Puoi usarlo anche come un dettaglio per aumentare il piacere.

Sia per gli uomini, sia per le donne, è importante avere le mani libere. Bisogna usarle per afferrare, accarezzare, introdurre le dita, afferrare i capelli, dare uno schiaffetto sul culo, avvicinarci a quella birra, dare un tiro a una sigaretta o qualsiasi altra cosa. Per cui, cercare la posizione adeguata è indispensabile.

La punta dell’iceberg

La punta del pene è solo la punta dell’iceberg. Abbiamo già detto che quando si parla di sesso orale, bisogna considerare i genitali in totale, ma per molti uomini la parte più importante è la punta. Bisogna curare quei centimetri se si vuole fare un blow job allucinante.

Si può trattare come un clitoride: gioca con la lingua in movimenti circolari, vedrai che l’uomo sentirà molto piacere, non solo se lo sente, bensì se lo vede pure. Attenzione con i denti!

Succhiare leggermente la punta e combinarlo con quei circoli è un modo fantastico per preparare il terreno. Cosa fare con le mani nel frattempo? Ovvio. Usarle. Prendere il pene con entrambe le mani e farle scivolare da sopra a sotto mentre la lingua e le mani fanno la loro parte è una combinazione perfetta.

Da lì ai testicoli ci sono pochi centimetri. Non dimenticarteli, puoi anche farli godere se ci presti attenzione. Massaggiali con le mani mentre la lingua e le labbra continuano con il loro compito.

Il tempo non è sempre denaro

Se ti chiedi quanto tempo è quello giusto, la risposta è ovvia. Non c’è un tempo fisso per fare un buon pompino. Forse il trucco è proprio dimenticarsi del tempo. Senza fretta, senza correre, senza aspettare niente in cambio, questa è la filosofia appropriata del sesso orale per tutti loro.

Possibili problemi

L’odore, la repressione sessuale, la paura a fare il ridicolo o la mancanza di esperienza potrebbero essere un problema per l’esperienza del sesso orale. Se si trova di fronte a uno di questi problemi, può dirlo al suo compagno o compagna di letto e risolverlo. La fiducia è sempre il miglior trucco per fare del buon sesso e nel caso del pompino vale la stessa regola.

01 luglio 2017  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.