COSA NON RICHIEDERE AD UN'ESCORT


05 ottobre 2016  - 
0
Condividi
COSA NON RICHIEDERE AD UN'ESCORT

Quando andiamo al supermercato sappiamo che non dobbiamo chiedere il presupposto per la revisione della macchina; quando viaggiamo, sappiamo che berremo birra e quando andremo a puttane, sappiamo che scoperemo. Fino a lì tutto chiaro, vero?

Abbiamo scritto sul nostro caro blog linee e linee su come comportarsi benissimo con una prostituta. Incluso come poter arrivare ad essere il suo cliente favorito. Non è di troppo ricordare che cosa non va bene quando si prende appuntamento con un'accompagnatrice di lusso nella città di Barcellona.

Perché le puttane sono puttane nella mente di molti ma sappi che mettono le loro regole. E ce l'hanno molto chiare. Facciamo un piccolo ripasso su cosa può fare che l'appuntamento con un'escort sia il massimo o faccia pena. 

Il gergo delle puttane

Nel mondo delle escorts a Barcellona o delle puttane di sempre esiste un argot proprio, proprio come in altre professioni. Bisogna conoscerlo per evitare situazioni scomode. Immaginiamo che si è già deciso di trascorrere una nottata arrapata con un'escort a Barcellona.

Se lei è di lusso, non sia lei un tamarro. Parlare dei servizi sessuali può essere imbarazzante se invece di una richiesta diventa un corso veloce di servizi sessuali. Non faccia molte domande all'accompagnatrice di lusso. Bisogna informarsi prima di come si chiama quello che ci eccita e che vuole fare a letto con la bellissima puttana. 

Anche se esistono i soldi in mezzo, non significa che lei non debba sforzarsi per essere gentile, colto e sveglio sul gergo delle puttane. Questo le da' punti in più.

Francia, l'arrapata

I francesi godono la fama di arrapati. Tutto quello che ha a che vedere con la Francia può diventare qualcosa di sessuale. Lì c'è il francese (pompino in spagnolo), il bacio alla francese e la cravatta del notaio (in spagnolo la cravatta francese), per nominare solo alcuni esempi dell'ampia gamma dei nostri vicini di frontiera.

Se vuoi che le succhino il cazzo, può dire molto finemente in spagnolo: deseo un francés (voglio un pompino). Probabilmente l'escort le chiederà che tipo di pompino: il francés natural (BBJ), il francés completo (pompino completo), francés facial (pompino con finale sulla faccia), ecc. Lei risponda a seconda di quello che le richiede il suo cazzo quel giorno. 

Ci sono escort disposte a fare il lavoro di succhiarlo senza preservativo ma molte altre non lo fanno. Quindi si assicuri se lo fa e qual è la differenza di prezzo. Non è la stessa cosa un pompino con e un pompino senza preservativo.

Il pompino con finale sulla faccia, come dice il nome, finisce con la sborrata sulla faccia che scivolerà sulla faccia della prostituta. Anche qui saliamo di prezzo. È un'immagine normale nei film porno. Ancora ripetiamo: non tutte le puttane offrono questo sul loro catalogo.

Una variante di questo pompino è nei capelli invece che sulla faccia. De gustibus. Pareti, quadri e se ha buona mira, sugli interruttori della luce. C'è una grande varietà di giochi per finire. 

La cravatta del notaio consiste di fare un pompino ma reggendo il cazzo con le tette. Bello, vero? Se ha queste pratiche in testa, può continuare a cercare e richiedere esattamente quello che vuole senza disturbare alla ragazza con domande da scemo. 

La Girlfriend Experience

La GFE, girlfriend experiencie, consiste nell'avere un appuntamento con una puttana a Barcellona ma non in modo di puttana, bensì in modo di fidanzata. Vi va un pomeriggio di coccole sul divano, un film e finire con una scopata in cui senti il calore di una donna? Beh non deve arrovellarsi cercando i saldi del Tinder o in quello che rimane sulla pista da ballo in discoteca. 

Può richiedere la Girlfriend Experience e allucinare in un pomeriggio romantico, arrapato ed amoroso. Cosa non dovrebbe fare in questo caso? Semplice, credere che la storia è vera. Si ricordi che ha preso appuntamento con una professionista del sesso e che i suoi baci, i suoi sguardi e carezze non significano niente oltre a quell'appuntamento con lei.

Sorprese inaspettate

Alle prostitute piace avere tutto sotto controllo e chiaro prima di prendere appuntamento con i suoi clienti. Per esempio, se ha preso appuntamento per un ricevimento di coppie, un uomo e la sua ragazza o sua moglie, non devono presentarsi due uomini.

No. Alle escorts, almeno a quelle di Barcellona, non piace perdere il controllo del loro lavoro. Deve essere chiaro in tutti i dettagli dell'appuntamento. Se ha voglia anche di un appuntamento energico, di provare vibratori nel culo, il suo, non è della puttana, o usare qualsiasi altro fetish.

Se vuoi fare sadismo con un'escort a Barcellona, è obbligato a dirlo prima perché ci sono professioniste del sesso che offrono sado light, mild o hard nel loro catalogo, ma altre non sapranno cosa fare se lei all'improvviso caccia una frusta, probabilmente uscirebbero dalla stanza. 

I gioielli impeccabilmente puliti

Alla ragazza non piacerà se Lei arriva all'appuntamento puzzolente come un porco, se non si è lavato le palle e la bocca le puzza di cane. L'igiene è sempre la cosa più importante quando prende appuntamento con una prostituta.

Molte accompagnatrici di lusso vanno con i loro clienti nei loro appartamenti. Di solito inviteranno l'uomo a farsi una doccia insieme prima di scopare, a volte si farà la doccia anche lei, ma le richiederanno sempre una sciacquata generale per poter fare sesso con piacere.

Un'escort valorizza sempre la pulizia dei clienti, la loro igiene personale, che le richiedano cosa vogliono fare a letto con chiarezza e che non diano sorprese all'ultimo momento.

Se segue questi consigli, inizierà bene il rapporto con la sua escort nella meravigliosa Barcellona.

05 ottobre 2016  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.