BDSM: DOMINAZIONE E SOTTOMISSIONE

Per molte persone, il sadomasochismo può sembrare una strana perversione sessuale, qualcosa molto lontano dai propri gusti. Ma un giorno qualsiasi, quando meno te l’aspetti, qualcuno che è a letto con te, vuole essere picchiato. Dopo il primo schiaffo, ci provi un certo piacere. Ma da questo schiaffetto, se si vuole arrivare ai rapporti personali sado più complessi c’è una lunga strada da percorrere: la strada del sadico.

07 aprile 2017  - 
0
Condividi
BDSM: DOMINAZIONE E SOTTOMISSIONE

Anche se il termine BDSM si trova anche nei cataloghi di servizi sessuali delle migliori escort a Barcellona, non bisogna dimenticarsi che il sadomaso è molto più di una fantasia.

Alcune persone si iniziano al mondo del bondage e del sadomasochismo per caso, altri invece lo fanno pensandoci prima intenzionalmente. Le escort offrono soft, mild o hard BDSM. Anche se, in realtà, solo l’ultimo tipo è capace di stravolgere la tua vita al cento per cento.

Per molte persone, il sadomasochismo può sembrare una strana perversione sessuale, qualcosa molto lontano dai propri gusti. Ma un giorno qualsiasi, quando meno te l’aspetti, qualcuno che è a letto con te, vuole essere picchiato. Dopo il primo schiaffo, ci provi un certo piacere. Ma da questo schiaffetto, se si vuole arrivare ai rapporti personali sado più complessi c’è una lunga strada da percorrere: la strada del sadico.

Perché mi piace umiliare?

Se ti sei trovato nella situazione in cui, inaspettatamente, ci provi del gusto ad umiliare o a fare del male alla tua compagna di giochi, significa che dentro di te c’è un piccolo sadico.

Chiediamo a uno dei clienti de La Vie en Rose qual è lo strano piacere che uno trova in una sessione di sado con un’escort. “A me quello che piace fare è dominare all’escort. Mi piace il ruolo del sadico. Non è ben visto il ruolo del sadico, puoi sembrare un pazzo perché godi nel far soffrire agli altri, ma non è così. Nel BDSM, tutto funziona con degli accordi che hai già considerato prima con la sottomessa. Non si fa nulla a caso. Se la umilio, è perché me lo lascia fare. Quindi sono sadico, ma fino a un certo punto”.

Alcuni psicologi vincolano l’eccitamento sessuale attraverso l’umiliazione degli altri come una forma di vendetta. Potrebbero essere stati violentati quando erano piccoli, e quindi potrebbero vendicarsi successivamente in questo modo su altre persone. Altri specialisti, invece, vincolano il sadismo a un gioco intrepido, alla voglia di sperimentare e di scoprire nuove sensazioni.

Dopo aver finito un rapporto sentimentale complicato, potresti riscontrare del piacere nell’umiliare e nel causare dolore a qualcuno, soprattutto se hai il cuore a pezzi oppure ti senti in colpa per la fine della relazione. Sentirsi potente fisicamente, con un apparente dominio fisico sulla escort. Forse è questo il modo adeguato di sentirsi in pace con sé stessi.

Un rapporto di dipendenza

Il sadico si sente al di sopra della escort. Può trattarla duramente, fare la pioggia dorata oppure dare qualsiasi ordine. Ciò nonostante, non è assoluta la superiorità rispetto alla sottomessa. Non succede nulla senza il suo consenso.

Così come per il voyeur o il guardone, che alla fine si sposa con una esibizionista, anche il sadico ha bisogno della sua sottomessa e la dominatrix ha bisogno del suo schiavo. Non si può giocare da soli, e non ci si diverte senza un accordo.

Alcune escort che praticano l’hard sado posso mantenere rapporti con i suoi schiavi durante anni. All’inizio, da quello che ci racconta una escort esperta nel BDSM, “bisogna prima conoscersi. Ci sono molti modi per stabilire un rapporto sado con un uomo, e non necessariamente implica sesso o dolore. A volte è più psicologico, un rapporto di dipendenza, di mistress-schiavo; è una forte dipendenza in entrambe le direzioni”.

Secondo questa escort, ci sono uomini che sono lì solo per comprargli cose care. Borse, profumi, vestiti o gioielli, tutti questi oggetti possono formar parte del rapporto sadomasochista. La Dominatrix non mostrerà né affetto né ringrazierà. L’unica cosa che farà è dare ordini affinché il suo schiavo la soddisfi materialmente.

Il feticismo sessuale

In altri duetti sadomasochisti, il rapporto implica un contatto fisico, anche se molto spesso è solo umiliazione e non include del sesso. In un certo qual modo, toccare o far godere del corpo del Master o della Mistress, romperebbe il gioco che si è stabilito prima.

Per questo si dedicheranno a fare cose più contorte. Nelle sessioni di sado si possono includere torture, fra cui le pinze ai capezzoli, le catene o i pesi ai testicoli, le frustrate, gli insulti, l’urofilia, le maschere ed addirittura il soffocamento.

In genere, il termine che si usa è BDSM, che include il bondage e il sadomasochismo. Il bondage si riferisce alla pratica dell’eccitazione sessuale con corde e catene per poter legare e immobilizzare al sottomesso o alla sottomessa.

In realtà, si può fare una cosa senza l’altra, ma in genere si uniscono entrambe le pratiche; si suppone che le coppie che si legano, si legano anche, e viceversa.

L'importanza dei codici

Il consiglio che si da’ per il mondo del sadomasochismo è lo stabilimento di codici e parole chiave per comunicarsi senza rompere la fantasia. Un gesto, una parola, un movimento basterà per dare il tono adeguato all’umiliazione, per aumentare l’intensità, oppure al contrario per diminuirla.

A volte, da quello che ci racconta il nostro cliente sadico, “può diventare una sessione molto intensa e uno può vedere fin dove è disposta ad arrivare la escort sottomessa. Per questo, e per non rovinare il gioco, bisogna aver prima pattuito delle parole o dei segnali che servono a diminuire l’intensità o a fermarsi al momento opportuno. Anche se stai facendo del sadomasochismo, non bisogna fare solo quello che vuole uno, bisogna tenere in considerazione che tutto vada bene e che entrambi godano. Uno nell’umiliare, l’altra nell’essere umiliata”.

La complessa sessualità umana

Quasi sicuramente la sessualità umana è la più complessa del mondo. Non esiste nessuna specie sulla faccia della terra che abbia dato così tanta importanza al sesso come noi. Perché i nostri gusti sessuali e le sfumature soggettive che gli diamo passano per la nostra mente.

Complicata, imprevedibile e scura. La mente umana si riflette nella complessità del sesso. Ha così tante sfumature che è diventata la pratica favorita delle persone, non importa se cerchi l’amore, o se cerchi di pulirti la coscienza.

E nonostante il mondo del BDSM è affascinante, per molti continua ad essere qualcosa di incomprensibile e di detestabile. Per altri invece è la loro vita intera, quello che aspettano tutta la settimana, quello che li fa sentire vivi.

Ma bisogna essere realisti: il sadomasochismo non è per tutti. O forse sì.

07 aprile 2017  - 
0
Condividi


* Il commento sarà pubblicato solo dopo esser stato controllato ed approvato.